YUP! Artmobbing finisce su Ansa (e non per omicidio)

Il nuovo fiammante portale dell’Ente Teatrale Italiano, di cui abbiamo da poco annunciato la comparsa, è finito su Ansa.
E son soddisfazioni, che copiamoincolliamo nel caratteristico formato “lancio d’agenzia”.

TEATRO: TUTTA LA PROSA E LA DANZA NEL NUOVO SITO ETI

(ANSA) – ROMA, 21 GEN – Con una diversa architettura e

un’aggiornata veste grafica, è online il nuovo sito

www.enteteatrale.it dell’ETI, Ente Teatrale Italiano, strumento

primario d’informazione multimediale sulle attività

istituzionali e progettuali dell’Eti, con, accanto alla rassegna

stampa quotidiana (panoramica delle principali notizie sul

teatro, sullo spettacolo dal vivo e sulla cultura in generale),

consultabili nel corso del primo semestre di quest’anno i

cataloghi delle produzioni di prosa, danza e teatro ragazzi.

Queste tre banche dati raccolgono gli spettacoli disponibili

per la programmazione della stagione successiva, e vengono

aggiornate dalle stesse compagnie direttamente online.

I visitatori potranno accedere ai profili dei vari organismi

di produzione, verificare allestimenti e riprese, sfogliare

gallerie di immagini, effettuare ricerche avanzate, con incrocio

di dati. Il primo catalogo attivato in rete sarà da febbraio

quello della danza, a seguire saranno inseriti quello del teatro

ragazzi e quello della prosa.

Questa versione del portale dell’Eti non solo corrisponde a

criteri di accessibilità e fruibilità richiesti dalla

normativa delle pubbliche amministrazioni (comprese quelle

relative alla trasparenza), ma diventa la piattaforma capace di

ampliare i servizi a disposizione dei navigatori-utenti.(ANSA).

E altrove:

http://www.giornaledellospettacolo.it/index.php?option=com_content&task=view&id=4019&Itemid=1

http://www.irispress.it/Iris/page.asp?VisImg=S&Art=71781&Cat=1&IdTipo=0&TitoloBlocco=MusiCinemArte&Codi_Cate_Arti=7

Belle cose, mentre Artmobbing prosegue con la fotografia e cerca di dire cose sensate al DDANG2010 di Bracciano.
Presto i due post. Non si può più attendere.